Esami sotto giuramento

Che cos’è un esame sotto giuramento e devo sottopormi a uno?

Sì. La maggior parte delle polizze assicurative richiedono un assicurato di sottoporsi ad un esame sotto giuramento come parte dell’indagine dell’assicuratore prima di effettuare una determinazione della copertura. Una disposizione di politica di esempio recita:

” Tutte le volte che ragionevolmente richiediamo: (3) Sottoponiti ad un esame sotto giuramento mentre non è in presenza di altri assicurati e firma lo stesso.”

Un esame sotto giuramento è una procedura in cui l’assicurato è chiesto una serie di domande da parte dell’avvocato dell’assicuratore, sotto giuramento, per quanto riguarda il reclamo soggetto. Le regole di procedura civile della Florida non si applicano agli esami sotto giuramento. Poiché un esame sotto giuramento è condotto da un avvocato per l’assicuratore e coinvolge testimonianza giurata per quanto riguarda il reclamo dell’assicurato, raccomando che tutti gli assicurati hanno un avvocato presente. L’avvocato dell’assicurato sarà in grado di monitorare la condotta e le domande dell’assicuratore di proprietà e portata al fine di proteggere l’interesse dell’assicurato nel reclamo.

Poiché un esame sotto giuramento è una dichiarazione giurata che può essere utilizzata dall’assicuratore per valutare il reclamo, e in un futuro procedimento giudiziario, è imperativo che un assicurato risponda a tutte le domande in modo veritiero. Un assicurato dovrebbe astenersi da speculazioni o esagerazioni in qualsiasi modo. Se non si conosce la risposta a una domanda è accettabile dire semplicemente “Non lo so” o “Non ricordo.”

Inoltre, un assicurato dovrebbe parlare solo se c’è una domanda in sospeso e affrontare solo quella domanda. Non fornire volontariamente informazioni aggiuntive, informazioni non pertinenti al tuo reclamo o fornire spiegazioni dettagliate o lunghe. Anche se può sembrare che tu stia cooperando, questo spesso fornisce all’assicuratore ulteriori informazioni su cui farti domande e approfondire il tuo reclamo. Ricordate, è l’obiettivo dell’assicuratore di non dover pagare il vostro reclamo! Più informazioni offrite volontariamente più munizioni l’assicuratore ha nella sua indagine e preparazione di una potenziale difesa contro il pagamento del reclamo.

Inoltre, un assicurato dovrebbe rinviare alle opinioni rese da esperti e dovrebbe rinviare agli autori dei documenti. Non speculare sull’opinione di un esperto o cercare di interpretare il significato o l’intento dietro il contenuto di un documento che non è stato scritto da te.

Quanto dura un esame sotto giuramento?

Un esame sotto giuramento può durare solo una (1) ora e fino a otto (8) ore. La durata dell’esame sotto giuramento è spesso sconosciuta all’inizio e dipende da una serie di fattori. Alcuni fattori includono chi è l’avvocato per l’assicuratore, quanto è complicato il tuo reclamo, quanto stai sostenendo nei benefici assicurativi, quanti anni ha il reclamo, quanti crediti hai precedentemente archiviato etc ecc.

Mentre la maggior parte degli esami sotto giuramento non durano l’intera giornata, l’assicurato dovrebbe essere pronto a essere disponibile per un giorno intero in quanto l’assicuratore ha il diritto di utilizzare l’intera giornata lavorativa per condurre il suo esame sotto giuramento. Il mancato esame sotto giuramento per un periodo di tempo ragionevole può fornire all’assicuratore motivi per negare il reclamo, quindi un assicurato dovrebbe pianificare in anticipo e essere sempre disponibile per un giorno intero.

Cosa devo fare per prepararmi ad un esame sotto giuramento?

Cosa può fare un assicurato per prepararsi a un’EUO? In primo luogo, vi consiglio che un assicurato sedersi e creare una linea temporale per il reclamo. Quando sono venuti a conoscenza del danno? Qual era la condizione della proprietà prima della perdita? Quali misure sono state prese immediatamente per mitigare il danno? Quando è stata chiamata la compagnia assicurativa? Sono state fatte dichiarazioni dall’assicurato all’assicuratore? Se è così, la coerenza è un must nel processo UUE. Quali riparazioni sono state fatte? Chi ha fatto le riparazioni? Quanto sono costati? Se una stima è stata presentata da un regolatore pubblico o da un altro professionista, chiedi alla persona che ha generato la stima di spiegarla in modo che tutti siano d’accordo sul danno richiesto. Mentre un assicurato non deve conoscere le date precise o importi richiesti per danni specifici, un assicurato dovrebbe avere familiarità con gli eventi e ongoings del reclamo, che è stato coinvolto, quali azioni sono state intraprese dopo la perdita e possedere una conoscenza pratica della loro richiesta.

Inoltre, è importante notare che gli EUO non sono test di memoria. Se un assicurato porta informazioni e si riferisce ad esso in un EUO, possono. Un avvertimento: se vengono utilizzate le note, l’avvocato difensore chiederà una copia ed eventualmente allegare le note all’EUO come esposizione.

Devo fornire i documenti? Se sì, cosa e quando?

L’assicuratore richiede spesso all’assicurato di produrre documenti prima di un esame sotto giuramento. L’assicuratore invierà spesso un programma che richiede documenti specifici o documenti che si riferiscono a una specifica area di indagine per quanto riguarda il reclamo. Un assicurato dovrebbe eseguire due diligence nel tentativo di individuare e produrre il maggior numero di documenti che sono sensibili alle richieste dell’assicuratore come possibile.

Le copie di tutti i documenti reattivi devono essere inoltrate all’avvocato dell’assicurato con largo anticipo rispetto all’esame sotto giuramento in modo che l’avvocato dell’assicurato abbia un’ampia opportunità di rivedere i documenti prima di produrre qualsiasi documento all’assicuratore.

Un assicurato non è tenuto a uscire e cercare documenti. Un assicurato è tenuto solo a produrre documenti reattivi che sono in loro possesso immediato. Ad esempio, un assicurato non è tenuto a chiamare la propria banca, ospedale, medico, società di mutuo, ecc. al fine di ottenere i documenti che rispondono alle richieste dell’assicuratore. Se non si dispone dei documenti richiesti in vostro possesso, è accettabile rispondere alle richieste dell’assicuratore in questo modo. Detto questo, più documenti un assicurato può produrre più l’assicuratore vi vedrà l’assicurato come cooperativa e spesso facilita il processo investigativo per l’assicuratore così come l’assicurato.

Devo rispondere a tutte le domande durante un esame sotto giuramento?

Ci sono spesso questioni su quali domande un assicurato deve rispondere e quale domanda, o tipo di domande, un assicurato può rifiutarsi di rispondere. La regola generale è che un assicurato deve rispondere a tutte le domande relative al reclamo soggetto e un assicurato dovrebbe tentare di rispondere a tutte le richieste ragionevoli poste dall’assicuratore. In allegato qui si prega di trovare un articolo recente e informativo che affronta questo problema in modo più dettagliato.

Devo rispondere?

“Devo rispondere?”Occasionalmente, uno dei miei clienti si rivolge a me durante un esame sotto giuramento e fa proprio questa domanda. Quasi ogni volta, rispondo, “Sì”, o almeno ho l’interrogante chiarire una domanda mal formulata. Il motivo per cui di solito consiglio ai clienti di rispondere ha diversi elementi, ma soprattutto: se una lotta può essere facilmente evitata e non c’è alcun beneficio nella lotta, perché combattere? Se un assicurato si rifiuta di rispondere a una domanda all’EUO, l’avvocato della difesa sospetta immediatamente la frode, pensando: “Perché altrimenti qualcuno si rifiuterebbe di rispondere alle domande a meno che non nascondessero qualcosa?”Ma ancora più importante, so che gli occhi del difensore inizieranno a rotolare come una slot machine fino a quando non atterreranno sulla NEGAZIONE perché credono di avere il diritto di chiedere qualsiasi cosa e l’assicurato deve rispondere, altrimenti l’assicurato sta violando il dovere della politica di cooperare. E ‘ vero? Può avvocato della difesa chiedere al contraente letteralmente nulla ad un esame? L’assicurato deve rispondere o rischiare di violare la clausola di cooperazione?

In genere un assicurato non vuole rispondere a domande troppo personali. Spesso il tema delle finanze personali è quello in cui gli assicurati sollevano un occhio scettico. Cioè, ” Che cosa le mie finanze hanno a che fare con il mio reclamo di assicurazione?”Bene, l’assicuratore ha il diritto di approfondire le aree durante l’esame che possono esporre le frodi. Nell’undicesima decisione della Corte d’appello del Circuito di Halcome contro Cincinnati Ins. Co., 778 F. 2d 606 (11 ° Cir. 1985), l’assicurato ha presentato un reclamo per furto di gioielli, ma ha rifiutato di rispondere alle domande sul loro reddito. La corte ha dichiarato che tale rifiuto costituiva una violazione delle condizioni della polizza e ha confermato il diniego dell’assicuratore del credito. L’undicesimo circuito ha mantenuto questo ragionamento in Jacobs vs. Ins Fuoco reciproco a livello nazionale. Co., 236 F. 3d 1282 (11 ° Cir. 2001). La corte ha stabilito che il rifiuto dell’assicurato di rispondere a domande sulle proprie finanze durante un’EUO era il mancato rispetto degli obblighi post-perdita della polizza e ha reso l’assicurato incapace di obbligare la valutazione.

Mentre stavo pensando a questo articolo, una delle prime idee che mi è venuta è stato un assicurato invocando il suo 5 ° emendamento diritto di auto-incriminazione. Cioè, l’assicurato che rifiuta di rispondere a domande sotto giuramento che possono essere utilizzate contro di lui o lei in un procedimento penale. L’undicesimo circuito ha stabilito su questo problema in Pervis vs. State Farm Fire & Cas. Co., 901 F. 2d 944 (11 ° Cir. 1990). L’assicurato ha affermato i suoi diritti di emendamento 5th e ha rifiutato di rispondere alle domande sulla sua perdita di fuoco. La corte ha stabilito che gli esami sotto giuramento sono obblighi contrattuali che devono essere rispettati affinché l’assicurato possa ottenere il recupero. Così, ha motivato la corte, il 5 ° emendamento non era una difesa per il mancato adempimento degli obblighi contrattuali dell’assicurato, e la negazione dell’assicuratore è stata confermata.

Il filo comune che apparentemente attraversa queste decisioni è che l’assicurato non può rifiutarsi di rispondere a domande relative alla perdita effettiva stessa o alle circostanze che circondano tale perdita. Legalmente parlando, questo è indicato come materialità. Se la domanda è rilevante per l’indagine, vale a dire relative direttamente alla perdita o circostanze circostanti, quindi l’assicurato deve rispondere alla domanda o violare le disposizioni di politica. In realtà, la più alta autorità ha detto proprio questo, anche se prima del 100 ° compleanno di questo paese. Nel caso del 1872 delle compagnie di assicurazione contro Weides, 81 U. S. 375 (1872), la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che un assicurato deve rispondere solo a quelle domande che sono materiali per l’indagine della perdita. A Weides, l’assicurato aveva subito molteplici perdite di fuoco, per le quali fu costretto a sedersi per un esame sotto giuramento. Durante l’esame, l’avvocato difensore ha chiesto informazioni sugli accordi raggiunti con altri assicuratori. L’assicurato ha rifiutato di rispondere e l’assicuratore ha affermato che si trattava di una violazione delle condizioni della polizza per le quali potevano negare il reclamo. Mentre ci sono state altre questioni toccate nella sentenza dell’Alta Corte, la loro sentenza è stata chiara su questo tema: “Non siamo in grado di percepire che le domande proposte hanno avuto alcun impatto legittimo sull’inchiesta, qual è stata l’effettiva perdita subita in conseguenza dell’incendio.”Ulteriore ragionamento che non vi era alcuna prova che l’assicurato ha rifiutato di rispondere a qualsiasi domanda materiale circa la perdita, il tribunale ha stabilito che il rifiuto dell’assicurato di rispondere alle domande relative ad altri reclami non era una violazione delle condizioni della politica.

Se una domanda è materiale o non è quasi sempre una domanda per il treviri di fatto, cioè, il giudice o la giuria, e ogni giurisdizione avrà tale giurisprudenza. In Florida, il caso in cui si afferma se qualcosa è materiale è una questione per il treviri di fatto è Haiman v. Federal Insurance Co., 798 Così. 2d 811 (Fla. 4 ° DCA 2001). Con queste sagge parole, però, prestare attenzione a questo avvertimento, come regola generale: RISPONDERE ALLA DOMANDA!

Che cos’è un esame sotto giuramento e devo sottopormi a uno? Sì. La maggior parte delle polizze assicurative richiedono un assicurato di sottoporsi ad un esame sotto giuramento come parte dell’indagine dell’assicuratore prima di effettuare una determinazione della copertura. Una disposizione di politica di esempio recita: ” Tutte le volte che ragionevolmente richiediamo: (3) Sottoponiti…

Che cos’è un esame sotto giuramento e devo sottopormi a uno? Sì. La maggior parte delle polizze assicurative richiedono un assicurato di sottoporsi ad un esame sotto giuramento come parte dell’indagine dell’assicuratore prima di effettuare una determinazione della copertura. Una disposizione di politica di esempio recita: ” Tutte le volte che ragionevolmente richiediamo: (3) Sottoponiti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.