10 Wayne Gretzky trade facts 30 years later, from Alan Thicke to tears

Era il 9 agosto 1988 che “The Trade” è andato ufficialmente giù, inviando Wayne Gretzky dagli Edmonton Oilers — dove ha vinto quattro Stanley Cup — ai Los Angeles Kings.

Trent’anni dopo, ecco alcuni fatti di quella monumentale transazione che cambia la NHL:

e ‘stato uno dei più emozionanti conferenze stampa nella storia dello sport

Il commercio era in realtà una specie di dud

Ecco la transazione da Hockey di Riferimento:

9 agosto 1988: ceduto ai Los Angeles da Edmonton con Mike Krushelnyski e Marty McSorley per Jimmy Carson, Martin Gelinas, Los Angeles’ 1 ° turno scelte nel 1989 (poi ceduto ai New Jersey – New Jersey selezionato Jason Miller), 1991 (Martin Rucinsky) e 1993 (Nick Stajduhar) Voce di assegni e contanti.

Gretzky ovviamente finì per continuare la sua incredibile carriera con i Kings, e McSorley continuò ad essere un enforcer per tutto il resto della sua carriera dalla blue line.

Ma Gelinas, Rucinsky (che è stato scambiato a Montreal) e Carson (dopo una stagione da 100 punti con gli Oilers) non sono mai stati molto per Edmonton.

Questo non include i million 15 milioni che sono andati a Edmonton, che probabilmente hanno pareggiato parte di quello scambio.

Gretzky era a casa di Alan Thicke la notte in cui ha scoperto l’affare

Il defunto attore ha detto questo a Sportsnet in 2012:

Era seduto a casa mia a Los Angeles la notte in cui e ‘ stato scambiato. Ero in Norvegia con l’altro mio figlio (Brennan), e Wayne e Janet erano seduti in casa per mio figlio Robin (11 anni all’epoca). Ho chiamato dalla Norvegia perché ho preso il giornale del mattino di Oslo e ho visto le foto di Gretzky – ma non riuscivo a capire il testo, ovviamente. E ho pensato che forse c’era stato un incendio, una colata di fango, una sparatoria in auto, chi lo sa? Così ho chiamato a casa, e ho saputo che Wayne se n’è andato presto la mattina; è stato scambiato ieri sera. Ha ricevuto la chiamata verso le 9 di sera, e se n’era andato alle 6 del mattino dopo. Così abbiamo dovuto trovare una tata sostituto immediatamente, che non è così male come quello che Edmonton ha dovuto trovare per sostituirlo.

Ciò significa anche che Robin Thicke faceva parte della storia, e fa esplodere le menti delle persone:

I nativi di Edmonton hanno bruciato il proprietario degli Oilers Peter Pocklington in effigy

Non è stata sua moglie Janet a portarlo a Los Angeles

Da una storia CBC:

“Alla fine della giornata e questo è un po’ unico, gli Oilers hanno detto: “in quale città vuoi andare?”Ho avuto la scelta di New York, Detroit o Los Angeles

” Tutti pensavano che mia moglie avesse scelto Los Angeles e mia moglie ha detto: `dovresti giocare a Detroit. E ‘stato mio padre che mi ha chiamato e mi ha detto,’ dovresti giocare a Los Angeles ‘Per qualsiasi motivo, ha detto,’ Penso che dovresti trasferirti a Los Angeles ‘ e sono diventato un re di Los Angeles dopo.”

Un politico voleva che il governo canadese annullasse la transazione

Da NHL.com:

Un membro del Parlamento canadese ha persino proposto al governo federale di bloccare il commercio o comprare il contratto di Gretzky e venderlo a un’altra squadra canadese.

“Gli Oilers senza Gretzky sono come la torta di mele senza gelato, come l’inverno senza neve, come la Ruota della Fortuna senza Vanna White”, ha detto il leader del nuovo Partito Democratico Nelson Riis.

Pocklington e Oilers GM Glen Sather hanno cercato di ottenere l’accordo annullato proprio prima del presser

Un altro fatto da NHL.com:

Pochi istanti prima della conferenza stampa di Edmonton, Pocklington e Sather tirarono Gretzky da parte e si offrirono di annullare il commercio. Gretzky ha rifiutato.

” Il mio errore è stato non andare da lui e mettere il mio braccio intorno a lui e dire ‘Wayne, va bene, amico. Se vuoi annullarlo, facciamolo”, ha detto Pocklington. “Questo è quello che avrei dovuto fare.”

Non è stata l’ultima volta che Gretzky è stato scambiato

Dopo sette stagioni con i Kings, la franchigia lo ha ceduto al St. Louis Blues nel 1996 per Craig Johnson, Patrice Tardif, Roman Vopat e due scelte al draft. Ha poi firmato con i New York Rangers più tardi quell’estate.

La reazione al ritorno di Gretzky a Edmonton è stata una lunga ovazione

È stata cronometrata a quattro minuti.

Sembra che abbia finito di parlarne

Dal CBC:

Tenendo una conferenza stampa a sostegno del torneo di hockey Hlinka Gretzky Cup under-18 a Edmonton, il capocannoniere della storia della NHL è stato naturalmente chiesto dell’anniversario del suo scambio con i Kings dagli Oilers, con i quali ha vinto quattro Stanley Cup.

“Non ne parlo molto”, ha detto. “È successo. Fa parte della vita e della storia. Sembra che siano passati 10 anni e poi 25 anni e ora eccoci qui a 30 anni. Sono sicuro che a 35 anni mi faranno le stesse domande, ma non ne parlo molto. Tutti sanno praticamente cosa è successo, e questo è tutto.

” E ‘ stato tanto una sorpresa per me come per chiunque altro che sono stato scambiato, ma che è una parte dello sport.”

Era il 9 agosto 1988 che “The Trade” è andato ufficialmente giù, inviando Wayne Gretzky dagli Edmonton Oilers — dove ha vinto quattro Stanley Cup — ai Los Angeles Kings. Trent’anni dopo, ecco alcuni fatti di quella monumentale transazione che cambia la NHL: e ‘stato uno dei più emozionanti conferenze stampa nella storia dello sport…

Era il 9 agosto 1988 che “The Trade” è andato ufficialmente giù, inviando Wayne Gretzky dagli Edmonton Oilers — dove ha vinto quattro Stanley Cup — ai Los Angeles Kings. Trent’anni dopo, ecco alcuni fatti di quella monumentale transazione che cambia la NHL: e ‘stato uno dei più emozionanti conferenze stampa nella storia dello sport…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.